L’Electronic Arts (EA) ha corretto un difetto di sicurezza nella versione Windows del suo client di gioco Origin, che consentiva ai criminali di eseguire da remoto codice su un computer vittima. La vulnerabilità è stata scoperta da Dominik Penner...